New York e l’aria Basket2O

Clinton Hill Brooklyn – 17 Aprile 2019

Sono a Brooklyn da oltre due settimane, ho trovato una casa in una zona residenziale, tranquilla, ricca di locali e ristoranti. Al mio arrivo, i miei coinquilini facendo gli onori di casa, mi hanno accompagnata a vedere il building. Vista mozzafiato di tutta Manhattan, incredibile davvero. Osservando l’intero isolato non ho potuto fare a meno di notare un campo da basket proprio sotto casa: Taaffe Playground. Popolato dai ragazzi di Clinton Hill e molto conosciuto in zona, è solo un esempio delle tante basketball court presenti fra Brooklyn, Manhattan e Harlem. New York conosciuta dagli appassionati per l’NBA e per i grandi nomi del basket passati da qui, è sicuramente una delle capitali dello street basketball. In questa città il basket si respira ovunque, non si può ridurre solo a uno sport perché qui è storia, un vero e proprio stile di vita. Penso che se si potesse cambiare la formula chimica dell’aria a New York, sicuramente sarebbe Basket2O. 

Un paio di giorni fa camminavo a Brooklyn Heights. Vicino a un cavalcavia, sul ciglio della strada, un campo da basket delimitato da un’alta rete metallica. Mi sono fermata a seguire alcune azioni della partita. Da una parte due uomini sulla cinquantina, dall’altra due ragazzi che avranno avuto non più di 30 anni. Entusiasmo e grinta tali da sembrare quasi coetanei.

La passione per la pallacanestro qui non ha età, scorre nelle vene fin da bambini. Forse alcune delle scene più belle viste fino a questo momento riguarda proprio i piccoli hoopaholics (letteralmente “malati di basket” al punto da essere la priorità su tutto).

Alti, bassi, atletici o no, escono da scuola con la palla a spicchi sotto il braccio, qualcuno tenta qualche passaggio sul marciapiede fra le persone e poi via di corsa fino al primo campetto.

Tanti piccoli dettagli, immagini di sport, di amicizia che forse solo camminando per le strade si possono percepire. 

Ed è proprio girovagando e alle volte perdendomi per questa città che ho trovato tanti playground più o meno conosciuti. Ne ho selezionati alcuni che vi racconterò sul blog, sperando siano meta del vostro futuro viaggio nella Grande Mela.





Condividi su
Condividi su

Pubblicato il
Pubblicato il

24.04.2019

24.04.2019
Aggiornato il
Aggiornato il

08.05.2019

08.05.2019